foto

Suolo



1. Nella porzione di territorio nord-occidentale, ad altitudini comprese fra 320 e 360 m slm, la natura dei terreni è quasi esclusivamente sabbiosa (quasi l'80% del totale), molto sciolta e poco calcarea, con forte potere drenante. Sono sabbie di origine marina miscelate ad altre più recenti da deposito fluviale.
Questi terreni, per lo più coperti di boschi e frutteti, sono votati alla coltura di uva a bacca bianca.

2. Sotto le Rocche, ad altitudini più basse (da 320 a 250 m s.l.m.), la matrice pedologica è sempre sabbiosa, ma di più antica formazione (3,5 milioni di anni fa) e di origine marina (sabbie plioceniche), il che motiva la presenza di moltissime specie differenti di molluschi fossili. Sono terreni più ricchi in elementi minerali, ideali per l'Arneis e rossi fruttati, delicati e salini.

3. Quando questa matrice si fonde con terreno a composizione limosa, più ricca in argilla e più calcarea (che ha avuto origine da fondale marino più profondo) si hanno le condizioni pedologiche ideali per vini rossi strutturati.



Nel comune di Montà
si possono individuare
3 tipi di terreno dominanti.